Pirati alla gogna!!!

STOCCOLMA
I quattro responsabili di The Pirate Bay, uno dei maggiori siti di scambio di file via Internet al mondo, sono stati condannati stamani a un anno di prigione per complicità nella violazione di diritti d’autore. Lo ha reso noto un tribunale di Stoccolma.

La disputa era sorta a seguito dei ricorsi presentati da diversi giganti dei media, tra cui Warner Bros, Mgm Pictures, Colombia Pictures Industries, 20th Century Fox, Sony Bmg, Universal e la Emi. Nel maggio  2006 la polizia svedese aveva imposto la chiusura e sequestrato server e computer del sito che, dalla sua nascita nel 2003, era diventato un punto di riferimento per coloro che utilizzano i sistemi di condivisione di file chiamati «bitTorrent».

Nonostante buona parte delle accuse fosse caduta alla seconda udienza, Svartholm Warg, Peter Sunde e Fredrik Neij, amministratori del sito, ed il finanziatore Carl Lundstrom, tutti svedesi e finiti alla sbarra per avere permesso di scaricare liberamente file musicali, film e videogiochi tutelati dal copyright, sono stati riconosciuti colpevoli.

Alle 13 terranno una conferenza stampa in streaming attreverso il sito thepiratebay.org.

Tags: lastampa.it

No TweetBacks yet. (Be the first to Tweet this post)
Questo articolo è stato pubblicato in IT, Now e ha le etichette , , . Aggiungi ai preferiti: link permanente. Scrivi un commento o lascia un trackback: Trackback URL.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • about me

    April Fools ABANDON ALL HOPE YE WHO ENTER HERE is scrawled in blood red lettering on the side of the Chemical Bank near the corner of Eleventh and First and is in print large enough to be seen from the backseat of the cab as it lurches forward in the traffic leaving Wall Street and just as Timothy Price notices the words a bus pulls up, the advertisement for Les Miserables on its side blocking his view, but Price who is with Pierce & Pierce and twenty-six doesn't' seem to care because he tells the driver he will give him five dollars to turn up the radio, "Be My Baby" on WYNN, and the driver, black, not American, does so.