Archivio delle etichette: rete

Rumori molesti globalizzati

In questa distorsione, continua, che alberga nel nostro paese, tracciata da una serie di sporcizie tipiche del BelPaese, si innesta un frame che, se ce ne fosse stato bisogno, mi ha aperto gli occhi su quello che siamo noi italiani. Dei signori si sono arrogati il diritto di condannare quattro (ex) dipendenti di Google, perchè [...]

Pubblicato in Now | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Incertezza

“La capacita di accettare l’incertezza è uno dei cambiamenti che ho subito.” Kevin Kelly Wired

Pubblicato in IT | Altre etichette, | Scrivi un commento

Controcultura in Italia. Esiste? Ne abbiamo le prove?

Esiste? Parliamone allora, in Italia ci sarebbe un regime trasversale che si accorda sul piatto da servirci. Anche vero però che l’Italiano avrebbe tutti gli strumenti per cercare l’informazione. Dove? Nella Rete. Solo che l’italiano ha dei problemini, scriviamolo, a cercare l’informazione online, sia perché non tutti siamo connessi (a questo non credo molto) ma [...]

Pubblicato in IT, Now | Altre etichette, , , | Scrivi un commento
  • about me

    April Fools ABANDON ALL HOPE YE WHO ENTER HERE is scrawled in blood red lettering on the side of the Chemical Bank near the corner of Eleventh and First and is in print large enough to be seen from the backseat of the cab as it lurches forward in the traffic leaving Wall Street and just as Timothy Price notices the words a bus pulls up, the advertisement for Les Miserables on its side blocking his view, but Price who is with Pierce & Pierce and twenty-six doesn't' seem to care because he tells the driver he will give him five dollars to turn up the radio, "Be My Baby" on WYNN, and the driver, black, not American, does so.