Archivio delle etichette: surfab

Oggi

Pubblicato in Now | Altre etichette, | Scrivi un commento

Impero!

Visto che bisogna recuperare quanto non scritto negli ultimi mesi, un tipo (al solito Easton Ellis) ha scritto delle cose assai interessanti. Di seguito cosa, come e perché! IMPERO

Pubblicato in Now | Altre etichette, , , , | Scrivi un commento

Ministero dell’Interno osserva surfab.it

Ministero dell’Interno osserva surfab.it

Pubblicato in Now | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Dolce era lo scrivere

Dolce era lo scrivere – n questi giorni densi di pensieri ma poveri di azioni sto pensando a questo blog e ai motivi che mi portarono ad aprirlo, motivi che forse si sono evoluti, sviluppati e cresciuti, ma sono sempre loro, cioè quello dello scrivere di cose difficili da reperire ma anche di arrivare prima di altri ad annusare il nuovo.

Pubblicato in Now | Altre etichette, | Scrivi un commento

Enjoy the Silence in Malcesine

Pubblicato in Windsurf | Altre etichette, , | Scrivi un commento

…And You Will Know Us by the Trail of Dead – 05.09 Bologna, Italy Estragon

Mr. Conrad Keely, Surfab and Tabs

Pubblicato in Music | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Take Off 1980

Incredibile, se penso adesso con cosa usciamo ci dovremmo vergognare!

Pubblicato in Windsurf | Altre etichette, , , | Scrivi un commento

Walk!

Pubblicato in Hype | Altre etichette, | Scrivi un commento

Andre Agassi

La prima volta che vidi Agassi giocare, pensai subito ad un punk reduce dal ’77 con una racchetta in mano, jeans stracciati, t-shirt sfasciata e un bulbo mostruoso, fu un maglio al cuore a tutti quei benpensanti cristallizzati nel loro mondo luccicoso fatto di circoli e regole vecchie di anni, quanta ragnatela spazzata via. Aveva [...]

Pubblicato in Hype | Altre etichette, , | Scrivi un commento
  • about me

    April Fools ABANDON ALL HOPE YE WHO ENTER HERE is scrawled in blood red lettering on the side of the Chemical Bank near the corner of Eleventh and First and is in print large enough to be seen from the backseat of the cab as it lurches forward in the traffic leaving Wall Street and just as Timothy Price notices the words a bus pulls up, the advertisement for Les Miserables on its side blocking his view, but Price who is with Pierce & Pierce and twenty-six doesn't' seem to care because he tells the driver he will give him five dollars to turn up the radio, "Be My Baby" on WYNN, and the driver, black, not American, does so.